Case History

La nuova Metropolitana di Riyadh

Le cose evolvono rapidamente a Riyadh. Il progetto della nuova rete metropolitana comprende circa 7 milioni di tasselli e soluzioni fischer per il fissaggio, facciate e impiantistica e prodotti per la protezione passiva al fuoco.

8 Settembre 2020

Sicurezza su tutta la linea con le soluzioni di fissaggio fischer.

A Riyadh è in fase di costruzione uno dei più grandi sistemi metropolitani del mondo.

Sono circa 7 milioni le soluzioni fischer impiegate nel progetto fra tasselli, sistemi per facciate e sistemi per impiantistica volti a garantire la massima sicurezza nel fissaggio e nella protezione passiva al fuoco.

Attualmente a Riyadh, capitale dell’Arabia Saudita, vivono 6,5 milioni di abitanti con un flusso in crescita di persone che si trasferiscono nella metropoli.

La costruzione di un nuovo sistema di linee di metropolitana per sostenere l’impatto dell’urbanizzazione e trasferire il traffico dalle strade congestionate – garantendo una rete di trasporto veloce, efficiente ed ecologica – è iniziato nel 2014 con una previsione di fine lavori nel 2021.

I sistemi per l’impiantistica fischer sono adatti a carichi pesanti e i vari elementi si possono adattare allo specifico progetto.

Il sistema, con ben 6 linee metropolitane che si estenderanno per una lunghezza totale di 176 km, sarà tra i più grandi del mondo. Il nuovo sistema di trasporto pubblico, insieme a una rete di autobus e a un adeguato numero di parcheggi, coprirà la maggior parte della città.

85 stazioni, linee di metro di diverso colore, vasti spazi verdi intorno alle stazioni e lungo i percorsi, daranno a Riyadh un nuovo aspetto.

Le soluzioni di fissaggio fischer sono utilizzate per molteplici applicazioni, in particolare per gli allestimenti interni.

900 diverse tipologie di fissaggi tra tasselli in acciaio e nylon, sistemi per facciata e impiantistica, soluzioni Firestop per un numero di circa 7 milioni di pezzi, sono già stati installati nelle stazioni, nelle gallerie e nei piazzali della metro.

I prodotti fischer hanno consentito fissaggi sicuri, applicazioni facili e veloci di arredi interni,rivestimenti di pareti su muri portanti in calcestruzzo e blocchi cavi e in costruzioni in acciaio.

“Abbiamo convinto il Cliente con la nostra capacità di essere un fornitore globale e di poter offrire soluzioni di fissaggio vantaggiose” afferma Christian Knoll, amministratore delegato di fischer SystemTec. “I nostri prodotti soddisfano elevati standard di qualità e garantiscono la sicurezza, pur rispettando le specifiche e gli standard del progetto”. fischer ha collaborato al progetto con un’ampia gamma di servizi a supporto.

“Abbiamo fornito consulenze e presentazioni tecniche in fase di progetto, effettuato test, consulenza in cantiere in fase applicativa e consulenze in tempi molto brevi con calcoli tecnici complessi anche in meno di 48 ore” aggiunge Christian Knoll.

La metropolitana di Riyadh servirà 3,6 milioni di passeggeri al giorno quando sarà a pieno regime nel 2030. La rete ridurrà di quasi 2 milioni il numero di viaggi giornalieri in auto verso la città. Nella foto la metro in costruzione nel 2017. All photo credits: Christopher Fell /123rf

900 diversi prodotti della gamma fischer.

Tra i fissaggi in acciaio sono stati impiegati fischer FAZ II e fischer FBN II, ancoranti ad alte prestazioni, facili da installare, che soddisfano i requisiti di elevato carico nel calcestruzzo anche in condizioni estreme come le sollecitazioni sismiche.

L ’ancorante a percussione fischer EA II, approvato per il fissaggio di sistemi non portanti, è invece ideale per l’installazione di tubazioni e condotte.

Tra gli ancoranti chimici fischer FIS EM Plus è la resina che garantisce la massima capacità di carico nel calcestruzzo e per applicazioni sismiche mentre fischer Highbond System FHB II è il sistema chimico con resina vinilestere con le massime prestazioni nel calcestruzzo fessurato.

fischer FIS V, certificata per ancoraggi in calcestruzzo fessurato, riprese di getto e applicazioni sismiche con categoria di prestazione C1 e C2 , ha permesso di ancorare i componenti in modo permanente e sicuro nei blocchi cavi di calcestruzzo.

Tra i fissaggi in nylon, sono stati utilizzati i tasselli prolungati fischer SXR che consentono di installare la sottostruttura della facciata direttamente sul supporto di ancoraggio. Sono costituiti da speciali viti e dal corpo del tassello in nylon rinforzato che ben si adattano a materiali da costruzione compatti e forati.

fischer ACT è la gamma di sottostrutture e fissaggi per facciate in pietra, ceramica, vetro che fissano le lastre con il fissaggio a espansione a sottosquadro fischer FZP non passante attraverso la lastra. FZP non provoca tensione nella lastra e così i pannelli in pietra naturale dello spessore di 2 cm, con una bassa densità, sono stati così fissati in modo sicuro e non visibile dall’esterno con un ottimo risultato estetico.

Il sistema di profilati, mensole e componenti fischer FUS è stato impiegato per la realizzazione delle strutture a telaio per il sostegno dei carichi degli impianti medio- pesanti di condotti, tubi e canaline. I diversi componenti sono stati adattati al progetto prima di essere assemblati.

Infine la nuova metropolitana ha visto l’applicazione dei prodotti della gamma fischer Firestop per la protezione passiva dal fuoco progettati per assicurare una più alta protezione di vite umane e minori danni alle infrastrutture in caso di incendio.

Federica Arista

Si laurea all’Università di Bologna e un Master in Marketing e Comunicazione conseguito presso il CUOA. Lavora quattro anni per il Gruppo multinazionale austriaco Swarovski come Responsabile Marketing. Nel 2003 entra in fischer Italia dove cura le Pubbliche Relazioni e gli Eventi, la comunicazione per Industria, Progettisti e Imprese, le attività di Lead & Prospect Management. Supporta le attività correlate a Involucro, Isolamento e Serramenti Tra le principali pubblicazioni, ha curato il coordinamento editoriale di Involucro e Costruzione (2004), Building Envelope (2006), Architettura Integrata (2008), Manuale dei Materiali Compositi (2010). Dal 2013 supporta il Premio per l’Eccellenza Accademica Klaus Fischer con l’Università degli Studi di Padova.