Appuntamenti

Il Building Information Modeling (BIM) offre grandi vantaggi

Due esempi applicativi: un edificio industriale e una galleria. L’imponente campata di un tetto, realizzata con travi reticolari, si estende su una larghezza di 50 metri.

24 Giugno 2020

Due esempi applicativi: un edificio industriale e una galleria.

L’imponente campata di un tetto, realizzata con travi reticolari, si estende su una larghezza di 50 metri.

“Una costruzione impressionante ! E una grande sfida per il fissaggio dei sistemi di ventilazione e dei cavi. Senza un modello BIM questo sarebbe stato quasi impossibile” dice Jan Popma, Technical Manager Benelux del Gruppo fischer, che, con i suoi colleghi, ha sviluppato il modello di costruzione digitale per la società olandese di installazione.

 


Gli esperti del Gruppo fischer Emil Kral, Responsabile del progetto BIM e Jan Popma, Technical Manager Benelux.

 

Cosa è il BIM?

Il BIM – acronimo di Building Information Modeling – è un tema di cui si parla molto nel settore delle costruzioni. Tuttavia c’è ancora mancanza di chiarezza su cosa si intenda esattamente con questo termine e quali benefici apporti realmente.

“Molti pensano al software, ma il BIM è più di questo” – spiega Emil Kral, responsabile di progetti BIM in tutto il mondo. “ In fischer intendiamo il BIM come il processo di creazione, gestione e utilizzo di un gemello digitale di un edifico reale. Idealmente, questo modello verrà utilizzato dalla fase di progettazione alla fase di gestione per tutta la vita utile dell’edificio”

“Questo Big BIM oggi è più un ideale che una realtà. Esistono soluzioni parziali, nell’ambito aziendale e progettuale, il cosiddetto Little BIM. Ma ci può essere un migliore flusso di informazioni, una qualità più elevata e costi inferiori solo se trasformiamo questi Little BIM in un Big BIM” continua Kral.

Cerchiamo di prendere parte ai progetti dall’inizio. In collaborazione con gli altri attori coinvolti possiamo poi progettare un modello 3D in cui tutto ciò che riguarda gli ancoraggi meccanici, i sistemi di installazione e le sottostrutture delle facciate sia coordinato”-

C’è un obbligo di BIM?

“In Cina, Arabia Saudita o Stati Uniti nulla funziona senza il BIM, non si può nemmeno fare un’offerta – dice Emil Kral – Sebbene non sia giuridicamente vincolante, i costruttori e gli investitori lo richiedono perché conoscono i vantaggi del BIM. In Europa questo sviluppo sta avvenendo molto più lentamente e varia da Paese a Paese. Nei Paesi Bassi e in Gran Bretagna, il BIM è utilizzato sempre più spesso e riceviamo sempre più richieste. In Germania dal 31 dicembre 2020 il BIM sarà un criterio vincolante nell’ aggiudicazione degli appalti pubblici per la costruzione di infrastrutture federali e per la costruzione di edifici collegati alle infrastrutture.

Servizi fischer per il BIM
  1. Dati di prodotto compatibili con il BIM: tutti i prodotti fischer rilevanti sono dotati di attributi BIM di base e consentono la rappresentazione digitale dei prodotti
  2. Scansione 3D: fischer offre misurazioni 3D per registrare la geometria di un edificio con precisione millimetrica e per prefabbricare con precisione i componenti di montaggio.
  3. BIM Engineering: fischer trova le soluzioni per gli ancoraggi meccanici, i sistemi di installazione e le sottostrutture di facciata, dalla progettazione alla modellazione del dettaglio (LOD 500)
  4. BIM to Field: con il supporto in loco di fischer, i componenti del modello BIM possono essere impiegati con precisione in cantiere.

Scopri i servizi digitali fischer, dalla libreria cad al BIM

 

BIM Best Practice. Caso 1: Edificio industriale nei Paesi Bassi

„Un‘ azienda grafica di Ommen nei Paesi Bassi ha scelto un’architettura molto particolare per la costruzione del suo capannone: la struttura portante in legno e acciaio ha una campata di 50 metri.

La società responsabile dell’installazione della tecnologia di ventilazione ha chiesto a fischer supporto nel progetto, con l’impiego dell’ingegneria BIM che qui è praticamente indispensabile „ dice Popma.

Tra le altre cose avevamo necessità di un sistema binario per il montaggio della tecnologia di ventilazione.

Nel modello BIM, abbiamo potuto vedere esattamente quanto doveva essere alto e abbiamo adattato l’intera struttura della tecnologia di fissaggio con millimetrica precisione” dice Popma.

Così tutti i componenti potrebbero essere prefabbricati e installati senza problemi, invece di essere faticosamente misurati in cantiere.

Il modello digitale ha altri due grandi vantaggi: il primo è che la quantità esatta dei prodotti richiesti e necessari è nota in anticipo, il secondo che il cliente / committente ha un modello esatto dell’edificio utile per i lavori di manutenzione e futuri ampliamenti.

 

 

BIM Best Practice. Caso 2: Galleria in Austria

Quasi 500 fori, fatti nel tempo di tre ore e mezza, all’interno di una galleria dove non c’è una sola superficie diritta sono un risultato enorme – afferma Emil Kral.

Questo tempo record è stato reso possibile dal BIM on Field, lavoriamo in cantiere con una stazione robotizzata. Un tablet contiene il modello BIM e tutte le informazioni sui prodotti fischer come la profondità di ancoraggio.

Per fare un esempio, sullo schermo del tablet viene selezionata una conduttura e un laser proietta la posizione del foro esattamente sulla conduttura reale.

La rapida delimitazione ha, da sola, risparmiato all’impresa di costruzione un giorno e mezzo di lavoro e i relativi costi. Per non parlare degli eventuali altri ritardi che si possono avere in cantiere nei progetti impegnativi.

L’ex miniera di Erzberg in Austria è oggi impiegata a scopo di ricerca.

fischer ha supportato e autorizzato l’installazione di un sistema antincendio con il BIM to Field e altri servizi BIM.

Il progetto fa parte del più ampio progetto di ricerca, unico nel suo genere, chiamato Zentrum am Berg (ZaB) dell’Università di Leoben (Austria).

In un totale di cinque gallerie sia automobilistiche che ferroviarie, sono in corso ricerche sulla costruzione e il funzionamento dei sistemi di galleria.

Si tratta, fra gli altri, di esercitazioni antincendio, dei comportamenti in materia di sicurezza antincendio e del collaudo dei sistemi di estinzione del fuoco.

“Un Cliente di fischer – racconta Emil Kral – ha fornito per il progetto di ricerca un sistema di estinzione a nebbia nebulizzata ad alta pressione. Abbiamo fatto sul posto delle scansioni 3D e successivamente, insieme, abbiamo impostato il modello BIM come Open BIM”.

Ciascuno ha lavorato con il proprio software, ma alla fine, si è arrivati a un modello digitale che ha permesso di effettuare le delimitazioni a tempo di record.

Per ottenere il meglio dal BIM, davvero abbiamo bisogno della collaborazione di tutti gli attori coinvolti nel progetto, conclude Emil Kral.

Team Engineering fischer

Il Team Engineering fischer è a supporto per richieste specifiche sulla progettazione, anche con BIM e con la consueta consulenza professionale anche dei colleghi del Team International. Contatta fischer Italia scrivendo a engineering@fischeritalia.it o chatta con gii esperti